Scopri cosa Google sa di te (e come farglielo dimenticare)

  • di

Se hai seguito i miei articoli o il mio seminario sulla sicurezza informatica sai quanto sia sempre più importante curarti della tua privacy online. Colossi come Google e Facebook usano i nostri dati per offrirci servizi molto utili e spesso gratuiti, ma anche per fini un po’ meno amichevoli e spesso oscuri.
Sebbene il mio suggerimento rimanga quello di utilizzare Google il meno possibile, sostituendolo per esempio con DuckDuckGo, non sempre questa opzione è fattibile. Possiamo però comunque limitare l’impatto sulla nostra privacy dell’uso del motore di ricerca e di altri servizi, come Maps o Youtube, cancellando regolarmente i dati che esso salva su di noi.

Come fare? Prima di tutto, è utile fare un giro nelle impostazioni, visitando la pagina Gestione Attività.

Come vedi, è possibile scegliere quali attività Google potrà tracciare e quali no. Anche disattivando tutte le opzioni è inevitabile che i nostri dati finiscano nel calderone dei big data a disposizione del colosso americano, per semplici motivi di funzionamento del servizio, ma quantomeno non saranno associati alla nostra identità online. Valuta bene, seguendo le semplici spiegazioni, cosa può esserti utile e cosa no. Se per esempio non utilizzi la ricerca o i comandi vocali sul tuo smartphone, puoi disattivare Attività vocale e audio.

Visitando la pagina “MyActivity“, invece, è possibile visualizzare lo storico di tutte le attività compiute sul motore di ricerca e sugli altri servizi.

Cliccando sull’icona con i tre pallini vicino ad ogni attività è possibile selezionare la voce “Elimina” per cancellare una specifica attività.

Se invece vuoi agire più drasticamente, clicca sui tre pallini nella barra azzura in alto e seleziona “Elimina attività per” e cancellare tutte le voci relative a un periodo di tempo specificato.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.