newsgiugno18

Come salvare le tue password in modo sicuro? [VIDEO]

  • by

Ogni sito a cui ci registriamo esige da noi una password, e ricordarle tutte è impossibile. Molti adottano metodi poco sicuri, ma la soluzione sicura e semplice è alla portata di tutti, con i programmi di archiviazione password. Se non sai come fare, ti aiuta il Portiere Digitale!

Opera browser: semplice, veloce e sicuro

  • by

Qualche anno fa il re indiscusso dei browser, ossia i programmi usati per navigare sul Web, era Internet Explorer. In generale i siti si conformavano ad esso, spesso dimenticandosi dei suoi concorrenti.
Oggi lo scettro di browser più amato è più conteso, ma certamente le preferenze di molti sono rivolte a Google Chrome, il programma creato dal noto motore di ricerca. Con le rinnovate preoccupazioni riguardo alla privacy, però, è utile tornare a esplorare le alternative: anche se seguendo i consigli su adblock, vpn e gli altri accorgimenti che trovi nei precedenti articoli è possibile usare Chrome in tutta sicurezza, rimane comunque gestito da Google, che insieme a Facebook fa parte di un gruppo di aziende il cui core business è la pubblicità, per definizione in conflitto di interessi con la riservatezza dei nostri dati.

In questo e nel prossimo articolo ti presenterò le due alternative più affidabili: Opera e Firefox. Iniziamo dal primo, che ritengo il miglior compromesso tra funzionalità, semplicità e sicurezza.

Leggi tutto »Opera browser: semplice, veloce e sicuro

Armi di Distruzione Matematica: il lato oscuro dei Big Data

  • by

Il caso Cambridge Analytica che, come tanti altri scandali analoghi, si avvia man mano a svanire dai ricordi dell’opinione pubblica, ha messo in luce il classico elefante nella stanza. Ciò che è emerso è qualcosa che molti sapevano, ma ignoravano più o meno consapevolmente. Per questo (e anche per le reazioni scomposte spesso evidenziate dagli utenti) non sono convinto che anche un caso estremo come quello delle elezioni influenzate possa far mutare un settore dominato da interessi economici più forti delle stesse Nazioni.
Di recente ho assistito a un servizio su una delle nostre reti televisive in cui un esperto di big data veniva intervistato sulla questione, e tendeva a minimizzare il problema puntando l’attenzione sulle opportunità derivanti dall’uso dei nostri dati, più che sui rischi. Subito dopo l’intervista, partiva il promo dell’azienda da lui gestita, naturalmente operante nello sfruttamento dei big data!
Nessuno coglie il conflitto di interessi?  🙄Leggi tutto »Armi di Distruzione Matematica: il lato oscuro dei Big Data